Sciri Tower

  • Address: Via degli Sciri, 06123 Perugia PG, Italy
    Map
  • Phone: +39-3935145793
  • Ticket Price: Free
  • Tags: Landmark, Family And Kids, Tower

Sciri Tower - Review

Sciri Tower is the significant landmark in Perugia, Italy. This is one of the last remaining medieval towers built in the thirteenth century. It was built to serve the military purpose but at the same time it was also the symbol of power. It was deteriorated a bit with the passing of centuries. The authorities started renovating it from 2011 and today, it is popular amongst locals and tourists. Once you reach the top, you will be greeted by panoramic views of the valley and the town. The picturesque landscapes will take your breath away. Visit this tower if you are in the neighborhood to enjoy the ancient beauty.

More about Perugia

Find the joy in planning a D.I.Y. trip by using this awesome Perugia trip planner.

Fine Accommodation options like Hotel Eden, Primavera Mini Hotel and Hotel Priori will meet your requirement of where to stay in Perugia.

Choose from variety of exclusive Perugia vacation packages for your next visit or create own own. Check out the various options for how to reach Perugia and finish off your vacation package by booking the ideal transfer.

How To reach Sciri Tower by Public Transport

  • Bus to V. Pellini MM (PG) bus stop

Love this? Explore the entire list of things to do in Perugia before you plan your trip.

Fancy a good night's sleep after a tiring day? Check out where to stay in Perugia and book an accommodation of your choice.

TripHobo Highlights for Sciri Tower

  • Sciri Tower Address: Via degli Sciri, 06123 Perugia PG, Italy
  • Sciri Tower Contact Number: +39-3935145793
  • Sciri Tower Price: Free
  • Try the best online travel planner to plan your travel itinerary!
Are you associated with this business? Get in Touch

Things to Know Before Visiting Sciri Tower

  • 16.25% of people who visit Perugia include Sciri Tower in their plan

  • 36.73% of people start their Sciri Tower visit around 1 PM - 2 PM

  • People usually take around 30 Minutes to see Sciri Tower

Tuesday, Wednesday and Thursday

68.75% of people prefer to travel by car while visiting Sciri Tower

People normally club together Museo Storico Perugina and Abbadia Celestina while planning their visit to Sciri Tower.

* The facts given above are based on traveler data on TripHobo and might vary from the actual figures

Sciri Tower Trips

Sciri Tower, Perugia Reviews

Google+
  • We called to visit, it was astonishing, a beautiful sight on Perugia. Absolutely AMAZING.

  • Just a tower

  • La torre degli Sciri o torre degli Scalzi è una torre medievale del secolo XIII sita a Perugia, nell'antico quartiere di Porta Santa Susanna, all'inizio di Via dei Priori. È l'unica rimasta integra delle numerosissime torri, che fecero meritare alla città il titolo di "turrita". Alta 46 metri, è stata realizzata con blocchetti di calcare bianco di misura omogenea. Sull'architrave della porta alla base della torre si può notare uno scudo araldico con un cimiero composto da una zampa di un gallo, rappresentante l'emblema degli Sciri. Lo scudo è affiancato da due lettere e caratteri capitali, cioè un "N" e una "I", che dovrebbero rimandare a Nicola Iacobi degli Sciri . Poco sopra è visibile un tabernacolo con la dedica MATER DIVINA GRATIA ORA PRO NOBIS. In origine dovrebbe essere stata parte di un antico nucleo di case appartenente al clan nobiliare dei degli Oddi; solo nel XVI secolopassò agli Sciri, che abitavano le case sottostanti (il casato si estinse nel XVII secolo). È possibile che gli Sciri si siano impadroniti del palazzo e della torre dopo la sconfitta e la cacciata da Perugia Degli Oddida parte dei Baglioni nel 1488 (infatti gli Sciri erano tra le famiglie che sostenevano i Baglioni stessi). Le motivazioni che spingevano le famiglie ad impegnarsi nella costruzione di una torre erano: le necessità di carattere militarel'esigenza di ostentare un simbolo di prestigio e di potenza È tuttavia ipotizzabile che, nel caso dei Degli Oddi, vi fosse anche un'altra finalità. Si deve tener conto infatti che costoro possedevano nel 1225 il castello di Pierle, al confine tra l'Umbria e la Toscana; esso come sembra fu alienato al comune di Cortona nel 1230, dopodiché i Degli Oddi divennero parte integrante e prestigiosissima del gruppo dirigente comunale perugino. Si potrebbe quindi pensare che essi avessero inteso replicare in qualche modo in un contesto urbano le sembianze di quel castello che probabilmente erano stati costretti a cedere al comune toscano contro la loro volontà. E in effetti, nell'angolo Nord-Ovest del castello di Pierle tuttora svetta, anche se parzialmente crollata, un'altissima torre che ben può essere stata il modello cui si ispirarono i costruttori dell'antica “torre dei Degli Oddi”. Con l'estinzione della famiglia Sciri nel secolo XVII, la struttura, passata in proprietà a Caterina della Penna, fu da questa donata a suor Lucia Tartaglini da Cortona. Ella vi fondò nel 1680 il Conservatorio detto di Suor Lucia. Questo istituto accoglieva fanciulle orfane e di umili origini, disposte a praticare una povera vita di preghiera e di lavoro, secondo la regola del Terz'Ordine francescano. Queste religiose venivano chiamate dai Perugini “becchette”, per cui la torre fu nota anche con il nome di “torre delle Becchette”, mentre il nome di “torre degli Scalzi” le è derivato dal convento dei Carmelitani scalzi insediati nella prospiciente chiesa di S. Teresa[1]. Successivamente subentrarono in questo edificio conventuale le suore Oblate di S. Filippo Neri, che vi risedettero fino a pochi anni fa. Dal 24 ottobre 2011 sono in corso i lavori per il recupero della torre, della chiesa e di una porzione di edificio a edilizia residenziale per complessivi 12 alloggi.[2] La ristrutturazione della torre è finita nel 20 gennaio 2015 ed è stata inaugurata il 28 gennaio.[3][4] I finanziamenti necessari alla ristrutturazione provengono dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, concessi dalla Regione Umbria, e dai fondi del Comune di Perugia.

  • Complimenti alla Associazione Priori che si occupa di mantenere la torre, oltre che organizzare eventi ed aprirla al pubblico. Serve gente come loro alla nostra città, la quale ringrazia! Il racconto della storia della città è molto interessante e ben fatto, magnifica la vista sulla città dalla cima della torre.

  • Visitata in un giorno di sole ma molto ventosa.....dopo 232 scalini (!!!) ti aspetta una veduta mozzafiato a 360° del centro storico. Anche un fotografo amatoriale riesce a fare scatti incredibili!!!!!

Read all reviews